Henry Domenico Durante, Violino di spalla OSR

Henry Domenico Durante, Violino di spalla OSR

henry domenico durante
violino di spalla

Si è diplomato in violino con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di R. Donà e G. Monch con cui si è perfezionato a Roma per diversi anni sotto la prestigiosa guida, presso l'Accademia dei "Solisti di Pavia" e il Conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo con M. Rogliano conseguendo la laurea biennale in violino con la votazione di 110 e lode. Presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma si è diplomato con 10 e lode, con la formazione Trio Dmitrij, nel corso di perfezionamento di Musica da Camera del Maestro Carlo Fabiano. Il suo perfezionamento in violino e soprattutto in musica da camera è stato seguito inoltre da musicisti quali N. Beilina, C.Rossi, Z. Bron, E. Bagnoli, R. Galletto, l’Apple Hill Chamber Player,PierNarciso Masi, il Trio di Parma e il Trio di Trieste.

Spalla dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro dal 2009 e violinista del Trio Dmitrij dal 2007 (www.pianotrio.it), ha collaborato con diverse orchestre, e con i loro organici da camera, fra le quali International Chamber Orchestra di Roma, Solisti di Pavia, Solisti Aquilani, Filarmonica Marchigiana.

Il suo repertorio spazia dal barocco al contemporaneo, dalla musica per violino solo al repertorio cameristico fino alle composizioni per violino ed orchestra, collaborando con artisti quali G. Monch, M. Rogliano, F. Dillon, F. Mondelci, R. Molinelli, R. Galletto, G. Littera, M. Quarta, D. di Bonaventura. Come solista ha collaborato con varie orchestre fra le quali si distingue l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, l’Orchestra Filarmonica di Vidin (Bulgaria), l’Orchestra dell’International Chamber Ensemble di Roma.

E’ vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionali fra i quali: Moncalieri, “Archi” di Milano, "Villa Rospigliosi", “F. Cilea” di Palmi, Arezzo e nel 1997, in duo con la sorella Francesca, concorrendo a Roma con i migliori strumentisti dei Conservatori italiani, vince la borsa di studio SIAE in collaborazione con il Conservatorio “S. Cecilia”.

Tra gli impegni più importanti, vanno ricordati:
Nel 2006 è stato invitato, presso l'Auditorium San Rocco di Senigallia nell’ambito del “Musica Nuova Festival” insieme a Luca Violini (voce recitante), Fausto Bongelli (pianoforte), ad eseguire musiche di: R. Silvestrini, A. Talmelli, F. De Rossi Re su testi dello scrittore e giornalista di RAI 3 G. Trapanese.

Nel 2008, invitato dall'Orchestra a Fiati di Fermo, ha eseguito l'Histoire du Soldat di Stravinsky presso il teatro di Fermo. Collaborando con Elio Pandolfi, quale voce recitante, e il balletto della scuola di danza del teatro alla Scala di Milano. Nello stesso anno ha eseguito al teatro di Fermo la Creation du Monde di Milhaud.

Nel 2009 è stato invitato ad eseguire, nella Rassegna di Nuova Musica di Macerata presso il Teatro "Lauro Rossi", il sestetto per archi di Xenakis e il quartetto n. 3 di Scelsi. La registrazione LIVE del concerto è stata trasmessa da Radio3.

Nel 2010 è stato invitato da Marco Sollini al festival "Armonie della Sera", per l'esecuzione dei trii di Schumann n.1 op 63, i Fantasiestucke Op 88 e di Chopin op. 8 e per l'esecuzione del concerto di Chopin n.1 (in forma cameristica) e il quintetto di Schumann. I concerti sono stati trasmessi daRadio3.

La sua attività discografica comprende:

- un CD Live (2002) con musiche di W. A. Mozart, registrato dalla Metis Film durante un concerto presso la “Sala dei Marmi” del Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.
- Un CD Live (2004), registrato dalla Metis Film durante un concerto presso l’Auditorium “Pedrotti” di Pesaro, con musiche di Saint-Saens e Ciaikovsky.
- La registrazione della colonna sonora del film “Un mondo d’amore”, del regista A. Grimaldi, eseguendo musiche di J. S. Bach.
- Un CD LIVE (2006) con musiche da camera di A. Longo per l’etichetta discografica di Milano Idyllium.
- Un CD (2010) con l'esecuzione del quintetto per violino e quintetto di fiati di E. Teodori.
- Un CD (2016) inciso per la MAP Classics con la musica da camera di F. Liszteseguita dal Trio Dmitrij dopo un intenso lavoro di scoperta, studio e diffusione presentato in prima assoluta mondiale nel 2011 in diretta su RAIRadio3 per la trasmissione “Piazza Verdi”.

Il CD ha riscosso unanimi apprezzamenti dalla critica:
“una scrupolosa interpretazione del giovane e talentuoso Trio DMITRIJ” (Amadeus)
“i componenti del TrioDMITRIJ si impegnano con animo nella non facile decifrazione di tutti questi pezzi” (ClassicVOICE)
“convincente la lettura da parte del TrioDMITRIJ, in grado di donare dignità e piena autonomia a queste trascrizioni” (Audiophile Sound).

- Di prossima pubblicazione un CD con l’integrale dei trii di Shostakovich per la MAP Classics, con l’esecuzione anche delle due jazz suite elaborate per trio.

Il suo interesse per la didattica violinistica lo ha portato a tenere corsi diviolino presso il "Corso Internazionale di Perfezionamento e di interpretazione musicale" organizzato dall’Istituto Musicale “Nicola Vaccaj” di Tolentino, presso il "Corso Annuale di Alto Perfezionamento Musicale" organizzato dall’Associazione Culturale IterKléos di Pizzo e il corso di perfezionamento e intrerpretazione in musica da camera e violino organizzato dalla Fondazione DiversoInverso di Monterubbiano, tenuto con il Trio Dmitrij. Tiene anche dei corsi online nel sito http://www.lezionidimusicaonline.it, è formatore accreditato dalla Regione Marche e docente di scuola pubblica.

Con la casa editrice tedesca Isuku Verlag ha pubblicato:
- Nel 2013, 3 volumi sulla tecnica violinistica (http://www.isuku.it/)
- Nel 2013, “L’Italiana in Algeri di G. Rossini (Sinfonia)” per orchestra d’archi. La prima esecuzione di questa opera è avvenuta il giorno 11 Dicembre 2013 al Teatro dal Verme di Milano con Massimo Quarta direttore e l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro.
- Nel 2016 una trascrizione della Jazz Suite n.1 di Dmitrij Shostakovich. Prima esecuzione del Trio Dmitrij il 05/10/2015 alle ore 21.00 a Milano presso l’Auditorium Gaber nella stagione della Fondazione La Società dei Concerti e precisamente nel Concerto di apertura della stagione INCONTRI MUSICALI 2015/2016 all'interno del progetto “INTEGRALE delle opere per Trio di F. Schubert e D. Šostakovic e F. Schubert”