All’Eremo di Monte Giove un concerto dedicato a Mozart

All’Eremo di Monte Giove un concerto dedicato a Mozart

Secondo appuntamento con la rassegna “Tracce, concerti, itinerari”

All’Eremo di Monte Giove un concerto dedicato a Mozart

14/07/2021 – Il genio salisburghese sarà celebrato giovedì 15 luglio alle 21.15 nel secondo appuntamento con la rassegna “Tracce, concerti, itinerari”, organizzata dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, con la direzione artistica del sovrintendente Saul Salucci, nella splendida cornice dell’Eremo di Monte Giove, a Fano.

Nel magico silenzio dell’Eremo risuoneranno le note di “AMADEUS. Il genio in viaggio”: un concerto completamente dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart, che intende ricordare  il 250° anniversario del suo primo viaggio in Italia (dicembre 1769 – marzo 1771). 

Sul sagrato della chiesa di Monte Giove, che vanta un’acustica eccellente anche all’aperto, si esibirà il Duo Parrino: Francesco Parrino, violino, e Stefano Parrino, flauto, accompagnati dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini, diretta per l’occasione da Daniele Agiman, direttore artistico e principale OSR.

Il programma si aprirà con l’esecuzione del Concerto per violino n. 5 “Türkish” in la maggiore, K 219, che vedrà Francesco Parrino nel ruolo di solista. Per poi proseguire con il Concerto per flauto n. 2 in re maggiore, K 314, in cui sarà Stefano Parrino nelle vesti di solista. A chiudere il programma la Sinfonia n. 15 in sol maggiore, K 124.

Ad introdurre il concerto l’insolita guida all’ascolto della Rossini: “Amadé”, secondo episodio di “Tracce… d’estate”, disponibile a partire da mercoledì 14 luglio alle 19.00 sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’Orchestra Rossini. L’approfondimento, a cura di Paolo Rosetti, segretario artistico, e Maria Chiara Mazzi, musicologa, condurrà gli spettatori sulle tracce delle rassegne estive della Rossini, facendogli scoprire inediti percorsi musicali.

Francesco Parrino

“Parrino non è un violinista diabolico però, senza dubbio, il violino è il suo demone familiare, il suo daimon socratico”. Così ha scritto di Francesco lo scrittore argentino Blas Matamoro, sottolineando l’unicità della sua personalità, formatasi in prestigiose accademie e università europee, dove ha accompagnato gli studi violinistici con studi musicologici rigorosi e al più alto livello, ottenendo – dopo il Diploma di violino del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e la Laurea Magistrale (Docerend Musicus) della Hogeschool voor de Kunsten di Utrecht – il Master of Music (MMus) in Performance della Royal Academy of Music di Londra (con una tesi su Beethoven, Furtwängler e i risvolti umanistici e umanitari della Sinfonia “Pastorale”) e il Doctor of Philosophy (PhD) del Royal Holloway, University of London (con una tesi di ricerca sull’estetica e la politica di Alfredo Casella).

Stefano Parrino

Pluridiplomato nelle più importanti scuole musicali europee (Milano, Ginevra, Londra, Parigi e Lugano), con docenti come Peter-Lukas Graf, Maxence Larrieu, Patrick Gallois e William Bennett, Stefano Parrino si dedica all’attività concertistica sia come solista che come camerista. Si è esibito in europa, nord e Sud America, ottenendo sempre ampi riscontri di pubblico e di critica. Molti i riconoscimenti da parte di grandi musicisti e didatti del flauto sulle doti di Stefano: “ho avuto l’opportunità di conoscere Stefano Parrino: è un flautista con qualità tecniche, interpretative e musicali superiori alla media unite ad una interessante personalità”.

Duo Parrino

Francesco e Stefano, collaborano musicalmente da sempre, essendo fratelli oltre che colleghi. Solisti a livello internazionale sono membri fondatori del Trio Albatros Ensemble e del quartetto DuePiùDue – due tra i gruppi cameristici più interessanti nel panorama cameristico nazionale e internazionale – e vantano collaborazioni con alcuni dei più significativi compositori moderni e contemporanei. Si sono esibiti in importanti teatri e sale da concerto in Austria, Cile, Cina, Colombia, Croazia, Estonia, Francia, Hong-Kong, Italia, Perù, Regno Unito, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Turchia, ottenendo riconoscimenti entusiastici sia dal pubblico che dalla critica.

BIGLIETTI:

Posto unico numerato € 12 – Ridotto (under 30 e over 65) € 10 

Ridotto bambini (under 12) € 5

BOTTEGHINO Teatro della Fortuna – Piazza XX Settembre – Fano – Tel. 0721 800750

aperto sabato 3 luglio 10.30-12.30 e 17.30-19.30 e online su Vivaticket.it 

I biglietti possono essere acquistati anche la sera stessa all’ingresso dell’Eremo a partire dalle 20